Plus500 demo: vantaggi e come aprirlo

Quando si decide di iniziare a investire online, è molto importante evitare di improvvisare. Per impratichirsi è utile ricorrere a una soluzione comoda e gratuita come il conto senza denaro reale. Plus500 demo è una delle principali alternative al proposito. Se stai cercando informazioni in merito e vuoi scoprire come iniziare ad operare in modalità simulazione con uno dei broker migliori al mondo, seguici nelle prossime righe. Abbiamo preparato una guida con lo scopo di rispondere a tutte le tue domande in merito.

Plus500 demo opinioni

Le opinioni sul conto demo di Plus500 sono molto positive. Non potrebbe essere altrimenti dato che alla base c’è uno dei broker più celebri del mondo, marchio registrato legato a diverse controllate quotate sulla piazza borsistica di Londra.

Tra gli aspetti maggiormente apprezzati di Plus500 demo è possibile ricordare indubbiamente l’interfaccia user friendly. Anche chi non ha molta dimestichezza con il mondo degli investimenti online può infatti familiarizzare con l’ambiente demo di questo broker. Ricordiamo che è in tutto per tutto uguale a quello del conto con denaro reale. Cambia soltanto il fatto che, nel caso del conto demo, non si mette a rischio il capitale quando si opera.

Plus500 accedi: come attivare il conto demo

Vediamo ora quali sono i passi da seguire per aprire il conto Plus500 demo. Innanzitutto, è necessario accedere alla home del sito all’indirizzo Plus500.it. A questo punto, bisogna cliccare sul pulsante che presenta la scritta “Inizia a fare trading adesso”. In alternativa, si può cliccare anche sul link “Conto demo gratuito”. Qui sotto, puoi vedere un’immagine esplicativa di entrambe le opzioni.

plus500 demo

In tutti e due i casi, ci si trova davanti a una pagina che permette di inserire le credenziali (email e password) o di accreditarsi tramite gli account Facebook o Google. Una volta completati questi step, non resterà che confermare i propri dati per trovarsi all’interno dell’ambiente demo Plus500.

Plus500 login: caratteristiche del conto demo

Il conto Plus500 demo ha caratteristiche in tutto e per tutto affini a quello con denaro reale. Come abbiamo già detto, l’unica differenza riguarda la mancanza di rischio per il capitale. Detto questo, non resta che analizzare gli altri dettagli, cominciando dalla schermata centrale. Tramite essa, è possibile effettuare diverse operazioni. Prima di tutto, si ha modo di scegliere l’asset di proprio interesse, digitandone il nome specifico nel record che presenta la scritta “Cerca tra i nostri strumenti”.

Le soluzioni disponibili sono numerose. Tra queste è possibile ricordare le criptovalute, da Bitcoin a Ethereum, fino ai titoli azionari delle maggiori società del mondo. Gli strumenti finanziari con i quali si può operare – in modalità demo e ovviamente con il conto con denaro reale – comprendono anche gli indici di Borsa, gli ETF, le materie prime e le valute Forex.

Nell’immagine qui sotto, puoi vedere un esempio della schermata principale del conto demo di Plus500.

plus500 demo

Da questa immagine, è possibile partire per parlare di un’altra operazione, sempre virtuale, che si può effettuare con Plus500 demo. Si tratta della gestione delle posizioni. Quando un investitore sceglie un asset, ha la possibilità di operare con i CFD (Contracts for Difference), strumenti derivati che consentono di replicare l’andamento senza bisogno di procedere concretamente con l’acquisto. La loro gestione è molto semplice. L’utente, infatti, deve scegliere se aprire una posizione long (acquisto) o short (vendita) a seconda della direzione che pensa possa prendere l’asset di proprio interesse. Se la suddetta direzione viene azzeccata, si realizza un profitto.

Come già ricordato, il conto demo consente di aprire e chiudere le posizioni senza bisogno di rischiare il capitale. Per ottimizzare le proprie decisioni in merito, ci si può basare sulle informazioni relative al sentiment degli altri investitori, accessibili sempre dalla schermata principale del conto demo.

Proseguendo con le cose che si possono fare grazie a Plus500 demo, ricordiamo la possibilità di visionare l’elenco delle posizioni aperte. Per farlo, è necessario cliccare sulla corrispondente voce del menu a sinistra (puoi vederla riprendendo la schermata che abbiamo già analizzato).

Dal conto demo di Plus500, è possibile accedere anche all’elenco degli ordini e a quello delle posizioni chiuse. Pure in modalità demo, il broker in questione mette a disposizione numerosi strumenti che permettono all’investitore di ottimizzare le proprie decisioni. Tra questi, è possibile includere il calendario economico.

Lo strumento informativo in questione può essere gestito tenendo conto del tempo, ossia applicando filtri mensili, settimanali, quotidiani. Tramite il menu a sinistra, si può accedere a un altro contenuto molto comodo, ossia l’istantanea del conto. Si tratta di un ausilio utile anche in modalità demo, dal momento che consente di accedere a informazioni come il saldo del conto e le informazioni sulla leva finanziaria, ossia il moltiplicatore che permette di esporsi sul mercato con una somma più alta rispetto a quella del deposito iniziale.

Qui sotto, puoi vedere un esempio delle principali voci presenti nella schermata riassuntiva della situazione del conto.

plus500 demo

Come è chiaro, si tratta di informazioni molto importanti anche per chi opera in modalità demo. Uno degli aspetti più importanti per chi investe online è infatti il controllo completo delle operazioni. Quando si fa trading (tecnicamente si dice così), è infatti naturale lasciarsi prendere dalla voglia di guadagnare. Perdere la bussola può essere facile. Per questo motivo, fin dall’utilizzo di Plus500 demo, è il caso di familiarizzare con queste informazioni.

Lo stesso discorso può essere fatto con la sezione “allarmi”, anch’essa accessibile dalla schermata principale di Plus500 demo. Gli allarmi sono molto importanti, in quanto permettono di tenere sotto ulteriore controllo la situazione del conto. L’allarme più famoso è indubbiamente lo Stop Loss, che indica al broker il momento preciso per arrestare le perdite. Iniziare a utilizzarlo quando si opera con denaro virtuale – il conto demo ha proprio una specifica somma virtuale accreditata, che scende o sale a seconda delle operazioni – è un buon modo per non rischiare di trovarsi con il conto vuoto dopo diverse operazioni fallimentari.

Da Plus500 demo a denaro reale: ecco come muoversi

Il conto Plus500 demo è un’opzione indubbiamente utile. Ideale per chi ha poca esperienza di investimenti e vuole provare a guadagnare con le criptovalute o altri asset, è gratuito e illimitato. Fondamentale, però, è ricordare che non si tratta di un’opzione perenne. In poche parole, Plus500 demo non è un gioco. Una volta trascorse un paio d’ore di prova – si tratta di una stima generale, non di una regola ferrea – arriva il momento di passare dal conto demo a quello con denaro reale. Ribadiamo che la principale differenza consiste nel fatto di rischiare il capitale. Si tratta infatti di un conto con denaro reale, dove si guadagna e si perde.

Per aprirlo, si deve effettuare un deposito minimo di 100 euro. Chiaro è che si tratta di una cifra alla portata praticamente di tutti. Questo spiega, anche se in parte, il successo degli investimenti online, ormai non più appannaggio esclusivo dei professionisti.

Detto questo, ricordiamo che il deposito iniziale su Plus500 può essere effeffuato in maniera molto semplice. Prima di tutto, bisogna cliccare su “Gestione Fondi” e successivamente su “Deposito”. Dopo aver superato questi step, è necessario selezionare il metodo di deposito che si preferisce tra le opzioni disponibili. Quali sono? Ecco l’elenco completo:

  • Carta di credito o carta di debito, rigorosamente del circuito VISA o Mastercard.
  • Portafogli elettronici come Paypal e Skrill.
  • Bonifico con trasferimento tra due banche.

Quando si concretizza il passaggio da Plus500 demo al conto con denaro reale, bisogna tenere in conto anche tutto quello che riguarda i prelievi delle somme guadagnate. In linea di massima, il tempo necessario per elaborarare una richiesta di prelievo è pari a un giorno lavorativo. Per avere un’idea chiara in merito allo stato del proprio prelievo, è necessario seguire il percorso che parte da “Gestione dei Fondi” e, successivamente, cliccare su “Storia Monetaria”.

Una volta concretizzati questi step, sarà possibile vedere se il prelievo è stato richiesto o approvato. L’utente può anche sapere se è in corso di elaborazione e se è stato liquidato.

Conclusioni

Investire su asset come Bitcoin e azioni, oggi come oggi, non richiede particolari competenze professionali. Sono finiti i tempi in cui, per giocare in Borsa, bisognava ricorrere a un broker che si recava fisicamente all’edificio della Borsa Valori. Oggi le cose vanno diversamente ed è possibile fare tutto online. Questo può far perdere la percezione delle effettive difficoltà e dei rischi degli investimenti.

Per questo motivo non è consigliabile buttarsi a capofitto. Ci sono diverse alternative da considerare prima di iniziare a investire concretamente. Una di queste è Plus500 demo (clicca qui per aprirlo). Questo strumento di formazione è legato a uno dei broker migliori del mondo, assolutamente sicuro grazie alla licenza CySEC e all’autorizzazione da parte della Consob. Plus500, inoltre, è una garanzia con i suoi dieci anni di permanenza online. Plus500 è infatti disponibile dal 2008 e, grazie al suo conto demo e alla sua interfaccia semplice, permette di imparare a investire anche se non si ha molta praticità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *