Trading system

Fare forex trading significa puntare a guadagnare il massimo sfruttando le naturali oscillazioni del mercato valutario. Tuttavia oltre a puntare a guadagnare sempre di più dobbiamo anche minimizzare i rischi. Quando si opera sulle valute, infatti, ci si assume comunque un rischio, piccolo ma presente. Per riuscire a minimizzare e controllare questo rischio abbiamo sostanzialmente due strade: operare con le opzioni binarie o impostare un trading system. Su ForexBroker-it abbiamo un’intera sezione dedicata alle opzioni binarie (puoi accedervi facendo click sul link che si trova in alto a destra) cerchiamo invece di concentrarci su quello che è il concetto di trading system.

Impostare un trading system significa avere chiari quali sono i punti di entrata e di uscita dal mercato forex, in modo da evitare perdite eccessive. E’ fondamentale operare in questo modo, soprattutto se si punta a lavorare in maniera professionale. E’ evidente che i migliori forex broker supportano la creazione di trading system automatizzati ma è davvero importante che qui non stiamo parlando di una funzionalità del forex broker, stiamo parlando di uno schema che è prima di tutto nella testa del trader di successo. Se poi è possibile realizzarlo in maniera automatica grazie a delle funzionalità della piattaforma di trading o bisogna starci dietro controllando l’andamento del mercato minuto per minuto è un altro conto.

Gli elementi di un trading system

Gli elementi costituenti di un trading system sono, di fatto, i punti di ingresso e di uscita da un’operazione. E’ evidente che il punto di ingresso è unico ed è determinato da condizioni che possono essere rilevate con l’analisi tecnica o quella fondamentale. Una volta stabilito come e quando entrare nel mercato, bisogna stabilire quando uscire. Nel forex non è pensabile comprare e mantenere l’asset come si fa, qualche volta, con le azioni. Nel forex si compra per rivendere e possibilmente guadagnare. Di fatto quando si impsota un trading system bisogna pensare alla cifra massima che si è disposti a perdere e alla cifra massima che è plausibile guadagnare senza prendersi eccessivi rischi.
Dunque è necessario indicare:

  • Stop loss: è un livello di prezzo a cui chiudere le posizioni in perdita. Di fatto rappresenta la perdita massima che il trader è disposto ad accettare
  • Take profit: è il livello a cui chiudere le posizioni in caso di profitto. Rappresenta un livello di guadagno tale che ci induce a chiudere le posizioni prima che il mercato cambi trend e quindi ci bruci i profitti

Come fissare stop loss e take profit

Un trader di successo non è in grado solo di individuare i trend del mercato forex (quale valuta si rafforza rispetto all’altra) ma deve anche essere capace di stabilire con buona approssimazione i punti di ingresso e di uscita. Non è un compito facile. Se si fissa lo stop loss troppo vicino al prezzo di partenza, di fatto si rischia che l’operazione venga chiusa presto per oscillazioni troppo piccole del mercato. Se invece si fissa lo stop loss in maniera troppo ampia, si rischia di perdere soldi in caso di mercato che si muove contro le previsioni.
Analogo discorso possiamo fare per quanto riguarda il take profit. Un livello eccesivamente ambizioso potrebbe impedirci di chiudere l’operazione al momento giusto, facendoci addirittura andare in perdita quando stavamo guadagnando. Un livello troppo basso potrebbe privarci di gran parte dei profitti di un’operazione.
Come detto se si vuole controllare il rischio del trading forex è obbligatorio utilizzare un trading system ma è altrettanto vero che molti principianti del forex trovano difficoltà a farlo. Molti di questi stanno imparando ad apprezzare le opzioni binarie che non hanno tutte queste complicazioni.

Trading system e il controllo delle emozioni

Sappiamo tutti che quando si fa forex trading le emozioni hanno un ruolo ambivalente, possono essere rischiose e possono essere fonti di profitto. Prendiamo le due emozioni principali del trader, avidità e paura. Sono sentimenti positivi, perché l’avidità spinge il trader a voler guadagnare sempre di più, la paura lo fa stare lontano da operazioni troppo rischiose che potrebbero comportare perdite eccessive. Allo stesso modo sono anche sentimenti negativi perché l’avidità potrebbe appunto spingere il trader a operazioni troppo spregiudicate e la paura eccessiva potrebbe farlo stare lontano da operazioni con guadagno sicuro. Il trading system serve anche a controllare avidità e paura: limita l’avidità con il take profit, limita la paura con lo stop loss. Seguendo un trading system, il trader non rischia di farsi prendere la mano dalle sue emozioni.
Questo significa anche che cambiare il trading system ad operazione in corso è la cosa più sbagliata che un trader possa fare. Meglio dedicare tempo e attenzione a pensare un trading system efficace prima di cominciare l’operazione e poi farlo andare senza ulteriori modifiche. Dopo tutto se lo abbiamo ponderato bene sappiamo quanto possiamo perdere al massimo nel caso peggiore, se ci mettiamo a fare modifiche a caso, spinti dalla paura o dall’avidità, potremmo fare grossi guai.